Menu
Close
IT

Il medico di famiglia: Italia e Svizzera a confronto

In Italia lo chiamiamo medico di base, medico curante, medico di fiducia, medico della mutua (anche se non esiste più), ma la definizione corretta è “medico di medicina generale (MMG)”. Quante volte ci siamo andati, per dire 33 o per ritirare una prescrizione al posto di un altro membro della famiglia?

Il medico di famiglia. ISTOCKPHOTO.
Il medico di famiglia. ISTOCKPHOTO.

Noi italiani siamo così abituati al fatto che, seppur spesso non troppo disponibile o specializzato, il medico di famiglia è sempre lì, pronto a prescriverci un po’ tutto, gratuitamente. Lo si può contattare per farsi visitare, togliere dei punti di sutura, richiedere dei certificati medici, farsi vaccinare o prescrivere un medicinale e addirittura (in teoria) chiamarlo per una visita a domicilio, qualora il paziente non potesse recarsi in ambulatorio. E tutto ciò è ancora gratis o, per meglio dire, coperto attraverso soldi pubblici, le tasse di tutti. Cosa si paga al proprio medico di famiglia in Italia? Le visite al di fuori degli orari di ufficio, i certificati per attività non agonistica, di invalidità civile o di infortunio sul lavoro.
 

Una cosa che bisogna assolutamente sapere quando ci si trasferisce in Svizzera è che i medici di famiglia riscuotono un onorario, esattamente come i nostri specialisti privati in Italia. In genere si pagano anche le semplici prescrizioni. La loro parcella è coperta dall’assicurazione di base al netto della franchigia e della quota parte.

 

Se il modello del medico di famiglia ci permette di risparmiare sui premi mensili, occorre tuttavia tenere presente che, in caso fosse necessaria una visita dallo specialista, il trasferimento a quest’ultimo dovrebbe essere autorizzato dal medico di famiglia tramite conferma. In questo caso sarà quindi necessario mettere in conto i costi di due visite.

 

D’altra parte l’ambulatorio del medico di famiglia svizzero è ben più attrezzato di quello del collega italiano: apparecchi per raggi x, ecografie e analisi del sangue. Grazie a questa strumentazione, un medico di famiglia svizzero è in grado per esempio - previa vera visita medica - di determinare in pochi minuti se un’influenza è causata da virus o batterio, vale a dire se è necessario un antibiotico. In questo modo ci si risparmia di acquistare e assumere medicinali superflui, nonché l’attesa in un tutt’altro che economico pronto soccorso.


Il modello in questione risulta particolarmente conveniente quando si tratta di un bambino: il medico di famiglia può infatti essere il suo pediatra, a patto che sia riconosciuto dall’assicurazione

 

È infine da notare che le visite di routine più comuni, quali l’oculista, il ginecologo (o l’ostetrica) e il dentista, si possono effettuare direttamente, senza doverne informare preventivamente il proprio medico di famiglia. Non siete ancora convinti? In questo caso potete forse prendere in considerazione il modello di telemedicina.

print
Stampa