Menu
Close
IT

Viaggio intorno al mondo, secondment & co. Posso disdire la mia assicurazione?

Chi soggiorna all’estero per un periodo prolungato, in genere preferirebbe risparmiarsi i costi dell’assicurazione malattie svizzera. Nel caso di determinati soggiorni all’estero è possibile risolvere il contratto con l’assicurazione malattie.

Nel caso di un soggiorno all’estero breve, la copertura assicurativa è analoga a quella in Svizzera per quanto riguarda le emergenze. Se si emigra, invece, occorre annullare l’assicurazione. ISTOCKPHOTO
Nel caso di un soggiorno all’estero breve, la copertura assicurativa è analoga a quella in Svizzera per quanto riguarda le emergenze. Se si emigra, invece, occorre annullare l’assicurazione. ISTOCKPHOTO

Chiunque* abiti in Svizzera deve stipulare un’assicurazione malattie obbligatoria. Questa fornisce all’assicurato un’ampia assistenza medica di base in caso di malattia, maternità o eventualmente infortunio. Finché rimanete domiciliati in Svizzera e vi recate all’estero solo per motivi privati (per es. ferie), non potete recedere dalla vostra assicurazione malattie svizzera.

 

In questi casi l’assicurazione di base in Svizzera resta in vigore:

Soggiorni linguistici, viaggi lunghi ecc.

 

Tre mesi in Australia per migliorare il proprio inglese oppure un anno in giro per il mondo – fintanto che rimanete registrati in Svizzera (che non trasferite i vostri documenti all’estero), resta in vigore anche la vostra assicurazione malattie. I giovani che trascorrono un soggiorno all’estero per motivi di formazione (studio/soggiorno linguistico), devono spesso stipulare un’assicurazione anche all’estero. Nonostante una potenziale doppia assicurazione, l’assicurazione obbligatoria di base in Svizzera non può comunque essere annullata.

 

Come siete assicurati durante le ferie o un breve soggiorno all’estero? 

Per maggiori info: „ Spese mediche all’estero: cosa rimborsa l’assicurazione?“

 

All’estero per motivi professionali per un’azienda svizzera (lavoratori distaccati) 

Se su incarico di un datore di lavoro svizzero dovete abitare e vivere all’estero, mantenendo tuttavia i vostri documenti in Svizzera, la vostra assicurazione malattie svizzera resterà in vigore per al massimo sei anni. Prima dell’invio il datore di lavoro presenta una richiesta dove è specificata la durata della copertura assicurativa. È tuttavia possibile che vengano stretti accordi speciali tra il paese d’origine e quello di lavoro.

 

Anche i funzionari pubblici (diplomatici, consoli e via dicendo), restano assicurati in Svizzera, fin quando la loro attività professionale all’estero non li obbliga a stipulare un’assicurazione malattie estera. Troverete maggiori info sul sito UFSP.

 

In viaggio in giro per il mondo senza domicilio fisso

Se partite per un giro del mondo di durata non specificata, rimanendo registrati in Svizzera, non potrete recedere dalla vostra assicurazione. Tuttavia anche se cancellate la vostra iscrizione al Comune svizzero senza comunicare una nuova residenza l’assicurazione in Svizzera resterà attiva, poiché ai sensi dell’art. 24, cpv. 1 del Codice civile svizzero (CC), il domicilio stabilito da una persona continua a sussistere fino a che questa non ne abbia acquistato un altro. Pertanto chi non comunica un nuovo domicilio continua a essere assoggettato all’obbligo assicurativo ai sensi della Legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal), anche quando ha annullato la propria residenza in Svizzera. In questo modo resta in vigore anche la copertura assicurativa, di modo che, in caso di malattia, l’assicurato possa far fronte ai costi del trattamento.

 

Nei seguenti casi è possibile recedere dall’assicurazione di base svizzera:

Vivere in Svizzera, lavorando in UE (frontalieri)

Il cosiddetto “principio del luogo di lavoro” nell’area UE/AELS** prevede che l’assicurazione malattie debba essere stipulata nel paese dove si lavora. Nel caso quindi in cui siate frontalieri – residenti in Svizzera, attivi professionalmente in uno stato UE/AELS – non potrete mantenere la vostra assicurazione malattie svizzera. Dovrete quindi disdirla e stipularne una nuova nel paese dove lavorate (non si applica allo stato AELS Liechtenstein).

 

**Stati AELS: Liechtenstein, Norvegia, Islanda, Svizzera

 

N.B.: vale anche al contrario – chi abita in Germania ma lavora in Svizzera, in base al principio del luogo di lavoro, deve stipulare un’assicurazione di base Svizzera (presso una compagnia assicurativa più grande). Sanagate non offre questo genere di assicurazioni per frontalieri residenti all’estero

 

Emigrazione – residenza e lavoro all’estero 

Dite „Adieu“ alla Svizzera ed emigrate? In questo caso potete annullare la vostra assicurazione malattie svizzera. Dovrete poi inviare la conferma del vostro nuovo luogo di residenza alla vostra compagnia assicurativa, in maniera che l’assicurazione malattie possa essere annullata anche nel corso dell’anno.

 

Eccezione: in base al principio del luogo di lavoro, nel caso di chi continua a ricevere prestazioni sociali o uno stipendio in Svizzera, pur vivendo in uno stato UE/AELS, l’assicurazione malattie resterà in vigore (si veda il N.B. frontalieri). Fanno eccezione i paesi con diritto di opzione.

 

In caso di domande sulla vostra copertura o durata assicurativa, potete contattarci.

* Le seguenti persone sono esonerati dall’obbligo assicurativo, pur essendo residenti in Svizzera:
 

  • Chi è soggetto all’obbligo in altri stati UE/AELS in base alla propria attività lucrativa (frontalieri).
  • Chi è assicurato nel proprio paese di provenienza in maniera obbligatoria o privata, a norma di regimi giuridici stranieri, può richiedere l’esonero dall’obbligo assicurativo, per evitare di dover far fronte a un doppio onere finanziario. Ciò è possibile tuttavia solo nel caso in cui la copertura assicurativa straniera sia equivalente a quella svizzera.
  • I pensionati/beneficiari di un sussidio di disoccupazione (di nazionalità CH/UE/AELS) con residenza in Svizzera, che tuttavia ricevono la propria rendita da un altro stato UE/AELS, sono tenuti ad assicurarsi nel paese che fornisce loro la rendita.
print
Stampa